Preghiera dello studente

Preghiera dello studente da recitare in prossimità di un esame o in qualsiasi momento sia necessario un sostegno.

San Giuseppe da Copertino, amico degli studenti

O san Giuseppe da Copertino,
amico degli studenti e protettore degli esaminandi,
vengo ad implorare il tuo aiuto.

Tu sai, per tua personale esperienza,
quanta ansietà accompagni l’impegno dello studio
e quanto facili siano il pericolo dello smarrimento intellettuale
e lo scoraggiamento.

Tu che fosti assistito prodigiosamente da Dio
negli studi e negli esami per l’ammissione agli Ordini Sacri,
chiedi al Signore luce per la mia mente e forza per la mia volontà.

Tu che sperimentasti tanto concretamente
l’aiuto materno della Madonna,
Madre della Speranza, pregala per me,
perché possa superare facilmente
tutte le difficoltà negli studi e negli esami.

Amen

Preghiera anno nuovo

Signore Gesù, oggi mi dedico nuovamente a Te.
Voglio che nell’anno nuovo Tu prenda in mano la mia vita
e tu ne faccia uso in Tuo onore.
Ti prego di proteggermi dal peccato
e da tutto ciò che potrebbe offendere il Tuo Nome.
Fa che io rimanga aperta agli insegnamenti dello Spirito Santo.
Vorrei andare avanti per Te.
Impediscimi di tornare alle vecchie abitudini.
Il motto per quest’anno dovrà essere:
“Lui deve crescere, ma io devo diminuire”.
Tutti gli onori devono essere per Te.
Aiutami affinché io non li voglia per me.
Insegnami a fare in ogni decisione l’oggetto di una preghiera.
Ho paura di dovermi appoggiare sulla sola mia intelligenza.

“O Eterno, io so che la via dell’uomo
non è in suo potere,
e che non è in potere dell’uomo che cammina
dirigere i suoi passi”
Geremia 10:23

Che io possa morire al mondo,
anche senza le lodi o il biasimo di amici e conoscenti.
Ma dammi un desiderio indiviso e puro,
di fare ciò che piace a te.
Fa sì che io non critichi gli altri o parli male di loro.
Aiutami a far sì che le mie parole siano utili ed edificatrici.
Conducimi alle anime in pena.
Vorrei diventare un amico dei peccatori, come lo sei Tu.
Dammi le lacrime della compassione per coloro che si sono persi.
Lasciami vedere le moltitudini,
come lo fece il mio Salvatore,
finché i miei occhi siano ciechi di lacrime.
Lascia che io guardi pieno di compassione alle pecore smarrite
e che io le ami per amore a Lui.
Signore Gesù, proteggimi dal diventare freddo,
amaro o cinico, indifferente,
qualsiasi cosa avvenga nella mia esistenza di cristiano.
Guidami quando devo gestire denaro.
Aiutami ad essere un buon amministratore
di tutto ciò che Tu mi hai affidato.
Aiutami a ricordarmi in ogni momento
che il mio corpo è il tempio dello Spirito Santo.
Che questa immensa verità
possa influire su tutto il mio comportamento.
E, Signore Gesù,
io prego che questo sia l’anno del Tuo ritorno.
Desidero con tutto il cuore poter contemplare
il Tuo viso e cadere in adorazione davanti a Te.
Che questa mia beata speranza possa rimanere fresca
nel mio cuore durante questo nuovo anno
e liberarmi da tutto ciò che mi lega a questa terra, anzi:
che mi tenga sempre ritto sulla punta dei piedi in attesa.
Amen; vieni o Signore Gesù.

Preghiere di Natale

PREGHIERE per il NATALE
Vieni di notte,
ma nel nostro cuore è sempre notte:
e, dunque, vieni sempre, Signore.

Vieni in silenzio,
noi non sappiamo più cosa dirci:
e, dunque, vieni sempre, Signore.

Vieni in solitudine,
ma ognuno di noi è sempre più solo:
e, dunque, vieni sempre, Signore.

Vieni, figlio della pace,
noi ignoriamo cosa sia la pace:
e, dunque, vieni sempre, Signore.

Vieni a liberarci,
noi siamo sempre più schiavi:
e, dunque, vieni sempre, Signore.

Vieni a consolarci,
noi siamo sempre più tristi:
e, dunque, vieni sempre, Signore.

Vieni a cercarci,
noi siamo sempre più perduti:
e, dunque, vieni sempre, Signore,

Vieni, Tu che ci ami:
nessuno è in comunione col fratello
se prima non è con Te, o Signore.

Noi siamo lontani, smarriti,
né sappiamo chi siamo, cosa vogliamo:
vieni, Signore,
vieni sempre, Signore.

(David Maria Turoldo)

O Ernmanuele, tu sei il Dio con noi!
Adoriamo il Dio della vita
inginocchiamoci dinanzi al presepe
contempliamo il divino mistero.
Le antiche promesse sono avverate:
questa è la tua fedeltà, o Dio,
questo è il tuo amore per noi.
È Natale nel mondo
è Natale di vita di pace e di bontà.
E Natale nel cuore di tutti
ad ognuno la sua luce,
ad ognuno la sua stella,
tutti insieme a cantare:.
O Ernmanuele, tu sei il Dio con noi!

O Gesù,
che ti sei fatto Bambino
per venire a cercare
e chiamare per nome
ciascuno di noi,
tu che vieni ogni giorno
e che vieni a noi in questa notte,
donaci di aprirti il nostro cuore.

Noi vogliamo consegnarti la nostra vita,
il racconto della nostra storia personale,
perché tu lo illumini,
perché tu ci scopra
il senso ultimo di ogni sofferenza,
dolore, pianto, oscurità.

Fa’ che la luce della tua notte
illumini e riscaldi i nostri cuori,
donaci di contemplarti con Maria e Giuseppe,
dona pace alle nostre case,
alle nostre famiglie,
alla nostra società!
Fa’ che essa ti accolga
e gioisca di te e del tuo amore.

(Carlo Maria Martini – 24.12.1995)

Vieni Bambino Gesù,
vieni nella famiglie,
vieni nei nostri cuori,
vieni a proteggere la vita nascente,
vieni nei cuori dei bambini.
Con la tua nascita,
Gesù Bambino,
hai rinnovato la famiglia:
oggi ogni bimbo, ogni mamma e papà
vengono a te con fede e con amore
e ti riconoscono Re e Salvatore

Asciuga, Bambino Gesù, le lacrime dei fanciulli! accarezza il malato e l’anziano! Spingi gli uomini a deporre le armi e a stringersi in un universale abbraccio di pace! Invita i popoli, misericordioso Gesù, ad abbattere i muri creati dalla miseria e dalla disoccupazione, dall’ignoranza e dall’indifferenza, dalla discriminazione e dall’intolleranza. Sei Tu, Divino Bambino di Betlemme, che ci salvi liberandoci dal peccato. Sei Tu il vero e unico Salvatore, che l’umanità spesso cerca a tentoni. Dio della Pace, dono di pace all’intera umanità, vieni a vivere nel cuore di ogni uomo e di ogni famiglia. Sii Tu la nostra pace e la nostra gioia! Amen

TU SCENDI DALLE STELLE

1 Tu scendi dalle stelle, o Re del cielo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo,
e vieni in una grotta al freddo e al gelo.
O Bambino mio divino, io ti vedo qui a tremar.
O Dio beato! Ah, quanto ti costò l’avermi amato!
Ah, quanto ti costò l’avermi amato.

2 A Te, che sei del mondo il Creatore,
mancano panni e fuoco, o mio Signore,
mancano panni e fuoco, o mio Signore.
Caro eletto, pargoletto,
quanto questa povertà più m’innamora:
giacché ti fece amor povero ancora,
giacché ti fece amor povero ancora

ASTRO DEL CIEL

1 Astro del ciel, pargol divin,
mite agnello redentor.
Tu che i vati da lungi sognar,
tu che angeliche voci nunziar,
luce dona alle menti, pace infondi nei cuor,
luce dona alle menti, pace infondi nei cuor.

2 Scendi dal ciel, nel mistico vel,
di silenzio e di mister.
Santa notte sublime d’amor
c’è chi veglia con l’ansia nel cuor,
tra Giuseppe e Maria dorme il bambino Gesù,
tra Giuseppe e Maria dorme il bambino Gesù.

(Composta da San Giovanni Bosco:)

Ah! si canti in suon di giubilo,
Ah! si canti in suon d’amor.
O fedeli, è nato il tenero
Nostro Dio Salvator.

Oh come accesa spende ogni stella:
La luna mostrasi lucente e bella
E delle tenebre squarciasi il vel.

Schiere serafiche, che il cielo disserra
Gridan con giubilo: sia pace in terra!
Altre rispondono: sia gloria in ciel!

Vieni, vieni, o pace amata,
Nei cuori nostri a riposar.
O bambino in mezzo a noi
Ti vogliamo conservar